La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Oggi per lei non ci sono barriere nazionali, razziali o religiosi. Lei è pronto a dare la sua compassione ogni giorno migliaia di persone, senza richiedere nulla in cambio. Ma una volta che un piccolo Sudhamani Idamannel rifiutava di capire le persone più vicine, e il suo desiderio di dare abbracci estranei è stato oggetto di una condanna. Oggi, Mata Amritanandamayi - uno dei leader spirituali dell'induismo ed è venerato come un santo.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Nato da un sorriso

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

E 'nata 27 Settembre 1953 in Kerala, uno dei poveri villaggi di pescatori nel sud dell'India. Mio padre ha provato a sfamare la sua famiglia con la vendita di pesce, tradizionalmente la madre dei figli. Non Sudhamani nemmeno nato come ragazzi normali. Al momento della sua nascita, non piangeva, ma sorridendo, come se è incontrato con un già familiare e caro al suo popolo.

Le fu dato il nome di Sudhamani (tesoro meraviglioso). Lei sembra essere in tanta fretta di vivere, che in sei mesi, ha detto che la prima parola e ha preso i primi passi ed a tre anni di ragazza ha imparato a cantare e nel quartiere sono sempre sentito splendida voce Sudhamani. In cinque anni, la ragazza aveva già composto versi e canzoni che glorificano sempre Krishna. Sembrava giovane età è venuta a credere nella sua divinità.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Tuttavia, i suoi strani canti e balli presto cominciarono a irritare la sua famiglia, anche se il circostante spesso espresso la sua ammirazione per l'affascinante ragazza che balla sulla spiaggia. Nove anni Sudhamani è stato uno dei migliori studenti della classe, ma è stato costretto a lasciare la scuola a causa della malattia di sua madre. Tutti i lavori intorno alla casa è caduto sulle spalle fragili un po 'più ragazze. Doveva cucinare per tutta la famiglia e prendersi cura del fatto che sette dei suoi fratelli e sorelle saranno sempre guardare pulita e ordinata. Sudhamani rosa quasi l'alba, e andò a letto intorno a mezzanotte, dopo tutti in famiglia. Inoltre, Sudhamani dovrebbe quotidiano sfamare le proprie mucche a casa, fare la raccolta per l'erba e verdura pulizia, che aveva chiesto nei villaggi vicini.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

E 'stato durante questo periodo ha cominciato a notare come altre persone vivono. Sudhamani vide morire di fame le persone come essi soffrono di una malattia, non essendo in grado di acquistare anche un semplice analgesico.

Alcune persone avevano tutto in abbondanza, mentre altri trascinavano l'esistenza più miserabile. dolore speciale in Sudhamani causare crudeltà umana ai parenti anziani e infermi. E la bambina soffriva di abusi e di abbandono, come se appartenessero a lei e non con gli estranei.

separazione sofferenza

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Allora Sudhamani primo pensiero sul perché le persone soffrono. E lei ha voluto confortare i poveri e gli infermi, per loro di diventare la persona che può portare nella loro vita un po 'di gioia e di partecipazione.

E 'stato in questo momento Sudhamani ha iniziato a condividere tutto quello che aveva, con i malati ei bisognosi. Fratelli e sorelle non hanno capito perché lei consideri l'alimentazione e le cose a completi estranei. Inoltre, è costantemente prendendo cura di un vecchio malato, li lavato e vestito, avendo cura che non sono affamati. Sudhamani era l'unica consolazione per queste persone.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Ma la famiglia della ragazza, e così vissuto una vita agiata, non capisco o accettare un simile comportamento. La sua sempre più carico di lavoro, e lei sorrideva sempre, anche il lavoro più difficile in casa di parenti percepite come parte del servizio di Krishna. Lei non si offese alla famiglia, d'altra parte, era grato per il fatto che essi consentono di lavorare per la gloria di Krishna.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Già l'adolescenza, ha iniziato ad abbracciare la gente, alle prese con le braccia per dare conforto ai sofferenti e farli sentire l'amore divino e la compassione. I genitori più volte punito la figlia, perché la donna indiana non dovrebbe toccare gli estranei, soprattutto uomini. Tuttavia, nessuna punizione e ammonimento avuto alcun effetto sul Sudhamani.

Quando la famiglia ha inteso dare alla ragazza è sposato, ha fortemente contrari. Sudhamani fermamente deciso di dedicarsi al servizio di Krishna e altri.

"Mata Amritanandamayi Math"

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Nel 1981, ha organizzato il suo primo ashram. Arrivano quelli che erano vicino visione del mondo Mata Amritanandamayi, e lei gli stranieri con generosità la sua compassione e braccia aperte. Sorprendentemente, tutti i giorni Mata Amritanandamayi può abbracciare fino a 50.000 persone, con tutti coloro che vengono da qualunque paese possa essere, è il momento di sussurrare qualche parola nella sua lingua madre.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Dopo l'ashram è venuto il turno della comparsa della organizzazione caritatevole "Mata Amritanandamayi Math." Grazie a questa organizzazione nel mondo per costruire ospedali, scuole e case di cura e bisognose ricevono un pasto gratuito. Colpita dal terremoto e dallo tsunami nell'Oceano Indiano nel 2004, "Mata Amritanandamayi Math," ha fornito assistenza mirata per l'importo di $ 23 milioni.

La storia della ragazza indiana, che è diventato un leader spirituale venerato come un santo

Si parla al Parlamento delle Religioni del Mondo e partecipa a eventi ONU. A proposito di suoi film sparare e libri di scrittura. Ma la sua missione primaria Mata Amritanandamayi lascia: si continua ad abbracciare le persone, dando loro l'amore divino e la compassione. Per tutta la sua vita, ha abbracciato più di 30.000.000 di persone e continua ad abbracciare persone ogni giorno.