DARPA sta lavorando per migliorare i sensi umani con l'aiuto del computer

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti sta continuando il suo lavoro sul interfaccia cervello-computer, e attraverso la sua gestione Progetti di Ricerca Avanzata (DARPA) ha firmato contratti con cinque gruppi di ricerca e una società privata.

DARPA sta lavorando per migliorare i sensi umani con l'aiuto del computer

Lo sviluppo di queste tecnologie è in corso da parecchio tempo, ma il vero potenziale di questa tecnologia ha cominciato ad aprirsi di recente. Lo scopo principale di queste interfacce è quello di creare un quadro di riferimento per lo sviluppo di tecnologie più efficienti Neuro, che è una delle priorità del programma DARPA Neural Engineering System Design (NESD). Nell'ambito di questo programma, l'agenzia vuole sviluppare un interfacce neuro-computer, ad alta precisione, in grado non solo di recuperare, ma anche per migliorare i sensi umani.

"programma NESD guarda al futuro, in cui i dispositivi neurali avanzati saranno in grado di offrire una maggiore precisione ed efficienza in una varietà di scopi medici e terapeutici," - dice il capo del programma di Phillip Alvelda.

Tra le sei organizzazioni che DARPA ha firmato l'accordo, i quattro saranno impegnati nello sviluppo di tecnologie progettate per migliorare la vista, gli altri due si concentrerà sulle tecnologie che aumentano l'efficacia di udito e di parola. Sulla creazione del programma NESD progetti DARPA ha annunciato l'anno scorso. Allo stesso tempo, il compito principale era lo sviluppo di sistemi di interfaccia neurale che apriranno il collegamento diretto tra il cervello e il mondo digitale. L'idea di base è quella di trasferire segnali elettrochimici generati dal cervello in un codice binario di zero e uno utilizzati dai computer. Secondo alcuni esperti, a causa di un sistema simile può anche essere programmato il codice neurale.

In futuro, non solo il trattamento di persone con vari disturbi sensoriali trasmettendo codificati in un segnale digitale informazioni sensoriali direttamente nel cervello, ma anche migliorare l'efficienza dei sentimenti esistenti. Apertura il potenziale dei sistemi di interfaccia neurale ha attirato l'attenzione di altri soggetti che si occupano di tecnologie simili, lo stesso Elon Musk, che vuole realizzare il suo progetto Neuralink. Il suo compito principale è quello di fornire all'umanità l'opportunità di muoversi al passo con lo sviluppo di macchine intelligenti. DARPA per l'obiettivo chiave è quello di aiutare coloro che soffrono di disturbi sensoriali. Tuttavia, rendendosi conto che è ancora un'organizzazione militare, le relative conclusioni si possono trarre.

"Se siamo in grado di trovare un modo per trasmettere segnali sensoriali direttamente al cervello, il programma NESD può effettivamente gettare le basi per la nascita di nuovi metodi di terapia neurologica" - aggiunge Alvelda.

"Siamo di fronte a gravi difficoltà. Tuttavia, la squadra che abbiamo scelto, hanno sviluppato una serie di possibili soluzioni per consentire coordinato avere successo in diverse discipline e portare a realizzazione di questi sforzi in sistemi operativi completi. "